ArteGenova – Arte ed innovazione

Ad ArteGenova la grande arte dialoga con l’innovazione 

(Genova 17 febbraio 2024). In Fiera a Genova fino a domenica 18 febbraio la grande arte dialoga con le nuove espressioni alla 18^ ArteGenova che al Padiglione Blu presenta la mostra- mercato d’arte moderna e contemporanea di riferimento per il Nord Ovest, con migliaia di opere di 540 grandi artisti internazionali più i lavori di altri 210 artisti emergenti, per un totale di 750 tra pittori, scultori, Street artist, performer e fotografi.

Ce n’è per tutti i gusti: dai quadri di Hopper, Fontana, De Chirico, Christo, Bacon, alle opere dei profeti della Street Art come Bansky,  Mr Brainwash, TV Boy; da una quindicina di quadri che omaggiano il percorso di Mario Schifano ai dieci animali scolpiti da Antonio Ligabue; dagli strumenti destrutturati di Arman a disegni di Picasso, foto anni ’50 di Mario Giacomelli uno dei più grandi fotografi italiani (una di questa era esposta al Moma di New York); dalle tavole di fumetti di Fabio Civitelli (il disegnatore di Tex) agli studi futuristici del ‘1919 di Giacomo Balla, ai lavori di Pittura Analitica di Pino Pinelli.

Sono 30 i movimenti artistici coinvolti nell’esposizione di 85 gallerie in cui figurano anche firme del calibro di Warhol, Kusama, Accardi, Afro, Arman, Bansky, Basquiat, Boetti, Burri, Carrà, De Pisis, Guttuso, Haring, Hartung, Morandi, Pistoletto, Rosai, Rotella, Santomaso, Sassu, Schifano, Sironi, Soffici, Tamburri, Vedova. 

E poi ci sono gli emergenti con opere dal valore inferiore ai 5.000 euro, riuniti nella sezione Art Talent Show (C.A.T.S.) e concorrenti al Premio Banca Mediolanum, assegnato domenica a mezzogiorno. Tra le particolarità presentate da questi artisti contemporanei ce ne sono anche di tecnologiche: come l’opera dell’americano Breakfast che, grazie a tre microcamere, con il movimento di piccole lamelle riproduce la sagoma di chi si avvicina al quadro; o l’anteprima di opere che l’artista Alex Papavassiliou, dopo averle digitalizzate in NFT, ritrasforma in reali (massimo 10 pezzi) usando pneumatici riciclati. E poi dalla Germania la macchina cinetica interattiva da disegno di Robert Balke, capace di realizzare un disegno meccanico senza uso di computer, con semplici bracci collegati a più motori che guidano la penna sul foglio.  

ArteGenova è curata da Nord Est Fair, società leader nell’organizzazione di fiere d’arte e d’antiquariato in diverse città italiane. 

Gli appuntamenti di domenica in Fiera: ore 10.30: “Lo spazio dell’arte” a cura di Mattea Micello. Presentazione delle opere d’arte presenti in fiera. Presa in esame dei diversi sistemi rappresentativi dello spazio di composizione tra reale, immaginario e simbolico. Alle 12 proclamazione del vincitore del Premio Banca Mediolanum e alle 14.30 presentazione delle trilogie “Sole Cielo Mare” e “Corpo Anima Mente” di Emanuela Congedo, (Giorgio Mondadori Editore), presenti Carlo Motta e Domenica Monteforte. Presentazione del Catalogo d’Arte Moderna e Arte in cucina di Giorgio Mondadori Edizione. Alle 17.30 ultimo appuntamento “Lo spazio dell’arte” con Mattea Micello che parla di alcune opere presenti in fiera.                                                                                    

Ingressi dalle ore 10 alle 20. Biglietti e informazioni sul sito www.artegenova.com. Il biglietto intero è di 12 euro (ridotto 8 euro); gratis fino ai 12 anni e per scolaresche e accompagnatore. Ingresso da piazzale Kennedy con parcheggio gratuito sotto la tensostruttura. Sponsor Banca Mediolanum. 

Roberto Brumat

Ad ArteGenova la grande arte dialoga con l'innovazione 

(Genova 17 febbraio 2024). In Fiera a Genova fino a domenica 18 febbraio la grande arte dialoga con le nuove espressioni alla 18^ ArteGenova
5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Verified by MonsterInsights